Merlino e Terranova: approvata mozione all’unanimità su demolizione pontile ENEL

img_20191029_194106

Approvata all’unanimità la mozione, a firma dei consiglieri Terranova e Merlino, che prevede all’interno del Piano di utilizzo del Demanio marittimo (PUDM), la demolizione del lungo tratto in metallo del pontile ENEL ed il permanere del solo tratto in cemento con la previsione, per quest’ultimo, di interventi di riqualificazione volti alla fruizione del mare e a fini di ricerca geomarina.

“Un importante risultato quello ottenuto, oggi, in Consiglio comunale, afferma la Consigliera Terranova.
La fascia costiera dell’area industriale di Termini Imerese, negli ultimi decenni, è stata interessata da interventi fortemente impattanti che hanno alterato gli equilibri dell’ecosistema marino e dell’intero litorale.
Tra questi rientra certamente il pontile Enel che deturpa la nostra straordinaria costa e che è stato dichiarato non più funzionale dallo stesso Ente proprietario.
Da qui la proposta, approvata oggi, di demolirlo.
Stessa cosa dicasi per il pontile ex Chimed mai messo in funzione e oggi in condizioni di degrado estremo.
L’intero Consiglio comunale non poteva che accogliere una proposta di assoluto buon senso che riguarda la riqualificazione e valorizzazione del waterfront.”

“Nelle prossime settimane, dichiara il consigliere Merlino, il Commmissario straordinario del comune di Termini Imerese sarà chiamato ad approvare il “piano di utilizzazione delle aree demaniali marittime”.
Il PUDM è uno strumento di pianificazione che serve ad indicare in quale direzione la città vuole andare.
Con la mozione presentata oggi, approvata all’unanimità dal consiglio comunale, forniamo un importante atto di indirizzo all’organo esecutivo.
Il consiglio comunale si è, infatti, espresso per la demolizione del tratto in metallo del pontile ENEL, con la permanenza della sola parte in cemento con interventi di riqualificazione volti alla fruizione del mare e della ricerca geomarina, nonché per la totale rimozione del pontile ex CHIMED.
Non prossiamo che esprimere soddisfazione per il deliberato dell’assise comunale. Ci auguriamo, conclude il consigliere Merlino, che il tecnico esterno, chiamato a redigere il piano, tenga conto delle indicazioni del consiglio comunale al fine di consentire alla città di Termini Imerese di poter riqualificare e valorizzare quel tratto costiero.”

Commenti

commenti