MARCHIONNE: Per Termini Imerese faremo e continueremo a fare la nostra parte

L’ad del Lingotto: Perché il passaggio ad un altro tipo di attività sia il meno brusco possibile, abbiamo annunciato la decisione con 30 mesi di anticipo proprio per lasciare un ampio margine di tempo al necessario processo di riconversione”.

Per Termini Imerese ”la Fiat intende assumere pienamente la propria responsabilita”’. Lo ha detto, intervenendo all’assemblea degli azionisti, l’ad del Lingotto Sergio Marchionne sottolineando: ”stiamo facendo e continueremo a fare la nostra parte perche’ il passaggio ad un altro tipo di attivita’ sia il meno brusco possibile e abbiamo annunciato la decisione con 30 mesi di anticipo proprio per lasciare un ampio margine di tempo al necessario processo di riconversione”.

Sottolineando che ”solo avendo presente tutti gli elementi si puo’ capire che non e’ una decisione presa alla leggera e non l’avremmo mai fatto se non fosse stato piu’ che necessario, se ci fosse stata una reale alternativa”, Marchionne ha ricordato che ”attualmente siamo impegnati, con il massimo spirito di collaborazione, nel gruppo di lavoro creato dal ministero dello Sviluppo economico. L’obiettivo al quale lavoriamo ci vede uniti in uno sforzo comune, favorire la creazione di un progetto alternativo che sia serio e credibile e che dia prospettive occupazionali durature a tutti i nostri lavoratori”.

Commenti

commenti