Termini Imerese: finanziato il “Centro Polifunzionale per l’Integrazione Integra” per l’accoglimento degli stranieri

E’ stato finanziato il progetto proposto dal Comune di Termini Imerese denominato Centro Polifunzionale per l’Integrazione Intregra. Il programma, inserito nell’ambito del PON FESR Sicurezza per lo sviluppo Obiettivo Convergenza 2007 – 2013, è stato approvato presso la sede della Segreteria tecnica del PON riunitasi a Roma. Il progetto prevede lavori di ristrutturazione, arredi e attrezzature, collaudo e promozione.

L’immobile, prima di proprietà dellOpera Pia, denominato Casa della fanciulla Santa Lucia e San Pietro, oggi rientra di fatto e di diritto nel patrimonio dei beni immobili del Comune di Termini Imerese ed ha una destinazione d’uso per attività inerenti i servizi sociali. Data la presenza sempre più massiccia di stranieri nel nostro territorio, è prevista la realizzazione di un centro come Punto di Accoglienza per stranieri, uno di Autonomia residenziale per un totale di n. 9 posti letto e un centro di Educazione Interculturale. Gli stranieri in possesso del permesso di soggiorno verranno orientati al Punto di Accoglienza dove riceveranno informazione e consulenza giuridica, screening sanitario, supporto alla formazione linguistica, scolastica e professionale.

L’Assessore alle Politiche Sociali Anna Amoroso, ha dichiarato che il progetto Centro Polifunzionale per l’integrazione Integra, sorge in considerazione delle problematiche del territorio siciliano concernenti il fenomeno migratorio ed il lavoro e del fatto che un migliore e maggiore inserimento anche lavorativo degli stranieri contribuisce all’esistenza di migliori condizioni di sicurezza e legalità. Mentre il Sindaco Salvatore Burrafato, ha affermato che di fronte ai dati demografici, che mettono in evidenza la crescente presenza degli stranieri nel nostro territorio, diviene fondamentale, un impegno della politica per assicurare standard accettabili di accoglienza e di integrazione.

Commenti

commenti