Il quarto candidato a sindaco di Termini Imerese è donna: Graziella Vallelunga meglio conosciuta come Paola Kay

vallelunga

Graziella Vallelunga (detta Paola), 47 anni di Termini Imerese, è la quarta candidata a sindaco della città. L’ufficialità è arrivata con un comunicato in cui Vallelunga spiega le ragioni della sua candidatura, ovvero la sua volontà di rinnovare l’Italia in generale partendo dalla sua città di origine. Un rinnovamento che ha iniziato – dice – con la fondazione del suo partito Rinnovamento per l’Italia lo scorso luglio.
Ragioniera, vive fuori Termini da molti anni e da 12 gira l’Italia. Si è comunque sempre interessata a Termini Imerese – aggiunge – perché ci vivono la sua famiglia ed i suoi amici. Ha iniziato la carriera radiofonica con Radio Onda Azzurra e Radio Termini Imerese, lavoro che le ha permesso di girare l’Italia e di conoscere profondamente il territorio nazionale. Ha lavorato prevalentemente come speaker radiofonica ma ha anche collaborato con aziende pubbliche diversificando negli anni le sue attività. Politicamente formatasi nel centro destra (con il quale si è anche candidata alla Camera nelle ultime elezioni politiche) si dice adesso delusa dalla politica italiana in genere tanto che ha proposto un rinnovamento fondando il suo partito.
«Quest’anno – dichiara -,Termini che ha prevalentemente visto candidati a sindaco uomini vedrà la candidatura di una donna, presidente di un partito. Mi propongo ai cittadini termitani per dire che il cambiamento con me è già in atto, un cambiamento che evidenzia la mia volontà di rinnovamento nazionale che in questo momento reputo fondamentale non solo per l’Italia ma anche per Termini Imerese». La candidata afferma di avere avviato un programma per Termini Imerese che, se attuato, l’aiuterà a creare tanti posti di lavoro in città.
«Casa, Famiglia, lavoro, turismo, servizi assistenziali e politiche per le donne – aggiunge ancora – saranno pilastri fondamentali e concreti della mia politica per Termini. La mia candidatura a sindaco è un’opportunità vera per i termitani perché saranno chiamati a decidere se continuare a sostenere un clientelismo che ha segnato la storia di questa città, e dalla quale io stessa mi sono dovuta allontanare rifiutando tale sistema, oppure cambiare». Una candidatura che vede la ricerca di candidati al consiglio comunale termitano «scelti tra la gente – dice infine – che vuole davvero un cambiamento concreto e reale per la città». E per tale ragione, invita la cittadinanza a contattarla al numero 347.6602204 o tramite l’e-mail: presidente@rinnovamentoperlitalia.tv sia per candidature ma anche per evidenziarle eventuali problematiche territoriali.

Commenti

commenti