IdV Termini: lotte interne nella maggoranza mentre la Fiat rischia di non aprire più

Mentre, nell’indifferenza generale, si avvicina il fatidico giorno in cui probabilmente i cancelli della FIAT e delle fabbriche dell’indotto rischiano di non riaprire più, la maggioranza, che dovrebbe governare, è dilaniata da lotte intestine, per accaparrarsi incarichi e poltrone, disertando i lavori di interi Consigli Comunali, con spreco di tempo e di denaro pubblico, piuttosto che affrontare i problemi dei Cittadini e della Città.

Il Sindaco Burrafato, tra l’altro, è stato personalmente battuto più volte dai voti contrari dei consiglieri della sua stessa lista o dalle assenze dell’intera maggioranza in Consiglio Comunale, dimostrando la palese inadeguatezza della coalizione, che ha subito mostrato le proprie lacune e fatto emergere i suoi giochi di potere, ai quali il Sindaco ha deciso di sottoporsi evidenziando quanto in campagna elettorale avevamo già previsto: una coalizione senza identità e progetto politico-amministrativo, votata non al bene della città ma alla sete di poltrone ed alla cura di interessi.

I Consiglieri della maggioranza e una Giunta inadeguata, sono stati capaci di ricoprirsi di ridicolo in varie occasioni, quali Carnevale-Feedback, caso Turturici, Bocciatura Regolamento Spazi Pubblici, commissariamento del bilancio consuntivo 2009 e relativi voti contrari durante il Consiglio Comunale del 14 Giugno.

In questo contesto, la nostra preoccupazione è che venga tradito il mandato elettorale sia da parte della maggioranza che della minoranza, dalla quale ancora attendiamo che si qualifichi credibilmente quale opposizione a questa amministrazione.

Sempre più insistenti sono le voci di inciuci e accordi sottobanco per allargare la maggioranza, neutralizzare i dissidenti e salvare Sindaco, Giunta e maggioranza da una ignominiosa crisi (oramai evidentemente aperta).

Il Circolo IdV di Termini Imerese, invita quindi i Consiglieri di minoranza che potrebbero avere in mente di effettuare un eventuale soccorso all’Amministrazione Comunale, a rispettare il Mandato Popolare, così come chiede al Sindaco ed alla maggioranza, di compattarsi e dissipare le lotte interne, in modo di essere in grado di governare;

ove i gruppi politici e le liste non siano in grado di farlo, allora non rimane che rimettere il mandato nelle mani degli elettori.

Il Circolo IdV di Termini Imerese

Commenti

commenti