BANDO Selezione per titoli, operai per cantieri di lavoro

INDIZIONE DI PUBBLICA SELEZIONE PER TITOLI PER L’ASSUNZIONE DI OPERAI QUALIFICATI (MURATORI – CARPENTIERI – FERRAIOLI) A TEMPO DETERMINATO DA AVVIARE AI CANTIERI DI LAVORO PER OPERAI DISOCCUPATI AUTORIZZATI E FINANZIATI CON DECRETO DELL’ASSESSORATO REGIONALE LAVORO, DELLA PREVIDENZA SOCIALE, DELLA F.P. E DELL’EMIGRAZIONE.

In esecuzione della deliberazione della G.M. n. 46 del 10-03-2010 ed esecutiva ai sensi dilegge, è indetta selezione pubblica per titoli, per l’assunzione di operai qualificati a tempo determinatoda avviare ai cantieri di lavoro autorizzati e finanziati con decreto dell’Assessorato Regionale Lavoro,della Previdenza Sociale, della F.P. e dell’Emigrazione.

Art. 1 Trattamento economico Retribuzione economica corrispondente al profilo di operaio qualificato ctg. B3 posizione economicaB3 mensile € 1.558,47 oltre il rateo per la tredicesima mensilità, assegno per il nucleo familiare ed altre indennità, se ed in quanto dovute, il tutto al lordo delle ritenute di legge.

Art. 2 Requisiti richiesti per l’ammissionePer l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti, a pena di esclusione:

1. Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea (sono assimilati gliitaliani non residenti in Italia)

2. idoneità fisica all’impiego propria del profilo professionale del posto messo a selezione;

3. Pieno godimento dei diritti civili e politici;

4. Di essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva e quelli relativi al serviziomilitare;

5. Non aver riportato condanne penali, né avere procedimenti penali in corso; non essere statidichiarati interdetti o sottoposti a misure che escludono, secondo le norme vigenti, lacostituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, né trovarsi in alcunacondizione di incompatibilità;

6. Non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione a seguito diprocedimento disciplinare o dispensati dallo stesso per persistente, insufficiente rendimento odichiarati decaduti dall’impiego ai sensi della normativa vigente o licenziati per le medesimecause;

7. Di avere assolto agli obblighi scolastici (licenza elementare per i nati fino al 1951 – diploma discuola media inferiore per i nati dal 1952 in poi)

8. Di essere in possesso della qualifica di muratore;I titoli di studio conseguiti all’estero devono essere corredati, a pena di esclusione, dell’appositoprovvedimento emesso da parte delle autorità competenti che ne riconoscano l’equipollenza con i titolidi studio previsti per la partecipazione alla selezione.

Per l’ammissione alla selezione dei cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea è richiesto inoltre, il possesso dei seguenti requisiti:

– Godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;

– Conoscenza della lingua italiana (D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n.174).

I requisiti prescritti, generali e speciali, devono essere posseduti, a pena di esclusione, alla data discadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione della domanda.

Art. 3 Presentazione della domandaI candidati, devono inviare domanda di ammissione alla selezione al Settore Affari Generali –Servizio Risorse Umane – Comune di Termini Imerese (PA) – Piazza Duomo, in uno dei seguentimodi:- mediante presentazione diretta all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Termini Imerese, chene rilascerà ricevuta; – a mezzo servizio postale con raccomandata A.R. inviata all’indirizzo sopra citato;Il termine perentorio previsto per la presentazione della domanda è di 15 giorni consecutivi, decorrentidal giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso di selezione all’albo pretorio del Comune diTermini Imerese.

Qualora il termine di presentazione delle domande cada in giorno festivo, la scadenza è prorogata didiritto al primo giorno lavorativo successivo.Si considera prodotta nel termine la domanda spedita, a mezzo servizio postale, entro il termineindicato, purchè pervenga entro 3 giorni successivi alla scadenza predetta. A tale fine, fa fede il timbroapposto dall’Ufficio postale accettante. Non saranno tenute in considerazione, e comporteranno quindil’esclusione dalla selezione, le domande inviate oltre il termine sopra citato.In caso di presentazione diretta della domanda all’Ufficio di protocollo fa fede la data di rilascio dellaricevuta.L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente dainesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazionedel cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunqueimputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.Nella domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta libera e debitamente sottoscritta confirma autografa, l’aspirante dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità, anche penale, ai sensidell’art.46 del D.P.R.445/2000 ed a pena di esclusione:- nome e cognome;- luogo e data di nascita;- Comune di residenza e relativo indirizzo, oltre il domicilio o recapito, se diverso dalla residenza,presso il quale il concorrente chiede che siano trasmesse le comunicazioni relative alla selezione,nonché l’eventuale recapito telefonico. Si fa presente che eventuali variazioni di indirizzo dovrannoessere tempestivamente comunicate. In caso contrario l’Amministrazione è sollevata da qualsiasiresponsabilità se il destinatario risulti irreperibile;

– la precisa indicazione della selezione;

– il possesso della cittadinanza italiana o della cittadinanza in uno degli stati facenti parte dellaComunità Europea;

– di avere il pieno godimento dei diritti civili e politici con l’indicazione del Comune nelle cui listeelettorali è iscritto;

– di non aver riportato condanne penali, di non avere procedimenti penali in corso, di non essere statodichiarato interdetto o sottoposto a misure che escludono, secondo le norme vigenti, la costituzionedel rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, e di non trovarsi in alcuna condizione diincompatibilità;

– di non essere stato destituito dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione a seguito diprocedimento disciplinare o dispensato dallo stesso per persistente, insufficiente rendimento odichiarato decaduto dall’impiego ai sensi della normativa vigente o licenziato per le medesimecause;

– il titolo di studio posseduto indicato al punto 7, art.2 del presente bando con l’esatta indicazionedell’anno in cui è stato conseguito e dell’Istituto che lo ha rilasciato. Per i titoli di studio conseguitiall’estero devono inoltre essere indicati gli estremi del provvedimento di riconoscimento (autoritàcompetente, data del rilascio, votazione riportata, anno di conseguimento, Istituto/Università che loha rilasciato);

– eventuali titoli formativi conseguiti attraverso la frequenza di corsi di formazione professionale consuperamento di esami finali organizzati da enti dello Stato, dalla Regione o legalmente riconosciuti edi durata non inferiore a mesi 3 (tre);- eventuale servizio prestato presso enti pubblici di durata non inferiore a mesi 3 (tre);

– di conoscere la lingua italiana (solo per i candidati in possesso della cittadinanza in uno degli statifacenti parte della Comunità Europea);- il possesso dell’idoneità fisica all’impiego;

– la posizione riguardo agli obblighi di leva e militari ( per i soli candidati di sesso maschile);L’ammissione alla selezione è effettuata con riserva di accertamento del possesso dei requisitirichiesti, da effettuare prima dell’assunzione.

Le eventuali dichiarazioni mendaci o false, oltre alla responsabilità penale prevista ai sensi dell’art.76del D.P.R. 445/2000, comporteranno la decadenza dai benefici, eventualmente riconosciuti, colprovvedimento emanato sulla base delle stesse, ai sensi dell’art.75 dello stesso decreto.

Qualora l’Ente rilevi, prima dell’assunzione, direttamente o su segnalazione di altri, dichiarazioni nonveritiere, dispone, salvo gli ulteriori provvedimenti, la decadenza dalla graduatoria dei concorrenti setali dichiarazioni riguardano requisiti essenziali richiesti per la partecipazione alla selezione, o lavariazione della graduatoria inserendo il concorrente nella posizione spettante, se riguardano i titoliaggiuntivi o di preferenza o precedenza.

Nel caso in cui l’assunzione sia già avvenuta, l’Ente si riserva la facoltà di adottare tutti i provvedimentiprevisti dalla normativa civilistica e/o contrattuale di riferimento.

La sottoscrizione della domanda non è soggetta ad autenticazione ai sensi dell’art.39 D.P.R.n.445/2000, ma alla domanda va allegata copia di un valido documento di riconoscimento.A norma del D.Lgs 30 giugno 2003, n.196, la sottoscrizione della domanda comporta l’autorizzazioneper l’Ente ad utilizzare i dati personali forniti:

– in funzione e per i fini delle procedure di selezione;

– per fini occupazionali, anche mediante comunicazione a terzi.

Tali dati saranno conservati presso il Servizio Risorse Umane sotto la responsabilità del Responsabiledel procedimento.Non sono sanabili e comportano l’esclusione immediata dalla selezione:

1) l’omissione nella domanda del cognome, nome, residenza o domicilio del concorrente, della firmaoriginale ed autografa a sottoscrizione della domanda stessa;

2) la mancata spedizione o consegna della domanda entro il termine perentorio di scadenza;Si considerano come effettuate, le dichiarazioni omesse in ordine ai requisiti prescritti che risultinoinequivocabilmente dalla documentazione eventualmente allegata.

Alla domanda di ammissione devono essere allegati:

– I titoli formativi previsti e valutabili e la documentazione correlata, ai fini della formazione dellagraduatoria; i predetti titoli potranno essere presentati in originale o in copia dichiarataconforme dal candidato, purchè accompagnata da copia di un valido documento diriconoscimento.

– La domanda ed i documenti per la partecipazione alla selezione ai sensi della leggen.370/1988, non sono soggetti all’imposta di bollo.

Art. 4 Regolarizzazione delle domandeI candidati che si avvedano di avere omesso, totalmente o parzialmente, anche una sola delledichiarazioni prescritte o non abbiano allegato i documenti richiesti dal bando, possono regolarizzarele domande di partecipazione alla selezione integrando quanto manca.

Le predette integrazioni devono essere trasmesse al Comune in uno dei modi ed entro il termineperentorio previsto per la presentazione delle domande.La mancata regolarizzazione della domanda e/o documentazione trasmessa nel predetto termine,comporta l’esclusione dalla selezione.

Art. 5 Valutazione dei titoli di merito e redazione della graduatoria

Alla formazione della graduatoria di merito a seguito della valutazione dei titoli provvederà lacommissione interna all’uopo costituita, ai sensi dell’art. 5 comma 5 della L. R. n. 38/94.Effettuata la valutazione dei titoli di merito sarà redatta apposita graduatoria secondo l’ordinedecrescente del punteggio complessivo conseguito da ciascun candidato.

Il punteggio complessivo è dato dalla somma dei singoli punteggi conseguiti per ciascun titolo, fraquelli valutabili.La graduatoria sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune per 15 giorni successivi e consecutivi,durante i quali possono essere presentati opposizioni o reclami.

Decorso il predetto termine senza opposizioni o reclami, la graduatoria diviene definitiva ad ognieffetto e si provvede, con apposito atto, alla nomina dei vincitori, previo accertamento del possessodei requisiti dichiarati e, per quanto riguarda l’idoneità fisica, mediante produzione di idoneacertificazione rilasciata dall’A.U.S.L., che attesti l’assenza di impedimenti allo svolgimento dellemansioni previste per il posto di cui il candidato è dichiarato vincitore.

Art. 6 Attribuzione del punteggio.

– Punteggio relativo ai titolo di studio. (max 20/100)

a. Diploma di licenza di scuola media inferiore: punti 20;

b. Licenza scuola elementare: punti 15;I titoli di cui sopra non si sommano.

– Punteggio relativo ai titoli formativi. (max 30/100)

a. Corsi di formazione professionale, relativi al posto di sui alla selezione, con attestato disuperamento di esami finali, organizzati da enti dello Stato, della Regione o legalmentericonosciuti e di durata non inferiore s tre mesi: punti 0,20 per ciascun mese fino ad unmassimo di trenta punti.

– Punteggio relativo ai servizi prestati presso Enti Pubblici. (max 50/100)

a. Servizi prestati in qualifica professionale immediatamente inferiore, punto 0,10 perciascun mese fino ad un massimo di punti 20;

b. Servizi prestati in qualifica professionale corrispondente, punto 0,15 per ciascun mesefino ad un massimo di punti 30.I servizi di durata inferiore a tre mesi non sono valutabili;

c. Il servizio militare è valutato come se fosse prestato in area professionalecorrispondente a quello del posto per cui si concorre.Punteggio massimo teorico: Punti 100.

A parità di punteggio costituirà titolo di precedenza il carico familiare e ulteriormente l’anzianitàanagrafica.Art. 7Avvio del procedimento e accesso agli atti della selezione

Si informa che la comunicazione di avvio di procedimento, ai sensi dell’art.7 della legge 241/1990 es.m.i., si intende anticipata e sostituita dal presente bando e dall’atto di adesione allo stesso da partedel candidato, attraverso la sua domanda di partecipazione.

Si comunica che il responsabile del procedimento amministrativo è la Sig.ra Maria Teresa Veca.L’accesso agli atti è consentito nei limiti e secondo la disciplina prevista dalla legge.

Per informazioni e copia del bando i candidati potranno rivolgersi al Servizio Risorse Umane delComune di Termini Imerese, Piazza Duomo, Termini Imerese (PA), Tel. 091/81284418/423.

Termini Imerese lì 10-03-2010

IL DIRIGENTE(Dott. Maurizio Scimeca)

Commenti

commenti