Al Museo del Motorismo Siciliano di Termini Imerese presentata l’auto da rally di Calì

rally

Venerdì 4 Gennaio 2013 alle ore 12.30, presso il Museo del Motorismo Siciliano di Termini Imerese (Palermo), è stata presentata la vettura ufficiale che parteciperà alla 81′ edizione del Rally di Montecarlo, in presenza del Presidente del Parco delle Madonie Angelo Pizzuto, il grande Ninni Vaccarella vincitore di tre Targhe Florio, il Sindaco di Termini Imerese Totò Burrafato e ovviamente del pilota siciliano che avrà l’onore di guidare questa vettura Gianluca Calì.

L’auto di Calì porterà le insegne del Parco delle Madonie e si presenterà ad oltre quindici milioni di spettatori ed appassionati che ogni anno seguono il Rally di Montecarlo, offrendo, come spiega il Presidente del Parco Angelo Pizzuto, “una nuova grande opportunità di promozione del nostro territorio per la quale ringrazio Gianluca Calì che da siciliano autentico e’ sempre attento alla promozione del nostro territorio, portando in giro per l’Europa le nostre eccellenze, ma anche partecipando alle competizioni siciliane come la Targa Florio o il Rally Scicolone. Mostreremo a milioni di appassionati cosa offrono le Madonie in termini di natura, cultura, gastronomia e tanto altro ancora, prevedendo una ricaduta economica e turistica senza precedenti”.

Il pilota Gianluca Cali’ ha espresso entusiasmo ed orgoglio per questa avventura che si accinge ad affrontare perché, come lui stesso ha dichiarato “oltre alla passione sportiva che distingue la mia attività agonistica vorrei mostrare al mondo le bellezze della nostra terra ed invogliare quanta  piu’ gente possibile a visitare le Madonie e la Sicilia“.

Inoltre il grandissimo pilota della Ferrari Ninni Vaccarella ha dato la sua benedizione simbolica alla vettura che partirà da Termini Imerese per raggiungere Montecarlo e ha ribadito l’importanza di queste iniziative che portano in alto la nostra Sicilia e i nostri siciliani; non da meno è stato il Sindaco di Termini Imerese Totò Burrafato che ha elogiato l’operato del Presidente Pizzuto che porta avanti la valorizzazione delle bellezze e delle eccellenze del territorio siciliano, infatti grazie a diverse iniziative da lui proposte il Museo del Motorismo Siciliano è stato rivalutato e con esso la stessa cittadina di Termini Imerese.

Prova di questo è il ruolo che ha assunto il Museo del Motorismo siciliano nel rappresentare un importante punto di riferimento di Termini Imerese, che permette di conoscere e di raccontare, attraverso le auto d’epoca e il materiale storico-fotografico in esso presenti, importanti pezzi di storia della Targa Florio.

Il Museo del Motorismo Siciliano di Termini Imerese può essere visitato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00 tutti i giorni con ingresso gratuito.

Commenti

commenti