AIL: «Insieme per la Vita», lunedì 12 luglio alle 21, al Kalòs

I fondi dell’associazione AiL, presente a Palermo dal 1994, vengono investiti nel territorio in cui sono stati raccolti perché gli stessi donatori possano direttamente o indirettamente beneficiarne. Mission dell’associazione è promuovere e sostenere la ricerca scientifica, migliorare la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie, sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro le malattie del sangue.

«Sono tante le iniziative che nascono spontaneamente sul nostro territorio – ha spiegato il presidente AiL Palermo, dottor Giuseppe Toro, – e le ultime sono state finalizzate all’acquisto di un ecografo per il reparto di Ematologia dell’ospedale Cervello, la cui necessità è stata registrata dagli stessi malati che hanno dato spontanee offerte per acquistarlo». Somme aggiunte ai fondi raccolti con altre iniziatie. «Un prossimo importante acquisto è una nuova autovettura per il trasporto di pazienti in cura presso il centro di Ematologia del Cervello di Palermo», centro di eccellenza anche grazie al contributo dell’AiL, dei suoi volontari e dei suoi ricercatori.

A quest’ultimo acquisto contribuirà la serata pro AiL di Termini Imerese, intitolata «Insieme per la Vita», che si terrà il 12 luglio, alle 21, presso l’anfiteatro «Kalòs», zona Belvedere, con la partecipazione gratuita degli artisti. Condurrà il noto showman siciliano Sasà Salvaggio, da sempre sensibile al sociale. Secondo lo showman, «per chi fa questo mestiere è un ‘obbligo’ partecipare a simili iniziative e mettere a disposizione la propria visibilità a servizio di chi ha bisogno. L’Ail è un’associazione seria che ha realizzato e realizza tanto ogni giorno sul territorio e per questo va aiutata».

Si alterneranno il gruppo di cabaret «I Petrolini» (formato da Ciro Chimento, Roberto Mannino e Beppe Contino), il gruppo musicale «Codice Mediterraneo», diretto dal maestro Nunzio Ortolano, il coro polifonico «Giuseppe Mulè», diretto dal maestro Tonin Tarnaku e sostenitore di tutte le iniziative Ail.

Ingresso con contributo di 10 euro da ritirare presso: Libreria Faso di Gaetano Schifano, piazza La Masa n. 5 (Termini bassa); Libreria caffè «Punto 52», via Belvedere n. 52 (Termini alta); Farmacia Di Vittorio, piazza Umberto I (Termini alta); Associazione Amici della Musica «Giuseppe Mulè», via Stenio n. 1 (piazza Duomo); «Kalòs», via circonvallazione Castello (zona Belvedere, Termini alta), ad apertura serata.

Organizzatori:

Per Rosario Quattrocchi, consigliere provinciale Ail e organizzatore della serata, la raccolta fondi Ail è fondamentale per «la ricerca scientifica, l’assistenza sanitaria, la formazione del personale volontario, che rappresenta un grande aiuto per il malato. È il loro primo contatto e puntare sul rapporto umano è un primo passo per affrontare la malattia in modo propositivo».

L’Ail Palermo rappresenta un punto di riferimento fondamentale anche per l’Ordine degli Avvocati di Termini Imerese. «Partecipiamo – ha detto Carmelo Pace, presidente dell’Ordine, – perché riteniamo che tutte e categorie professionali debbano contribuire in ogni modo a finalità come quella promossa dall’Ail».

«Il Lions Clubs International – hanno spiegato Salvatore Mantia e Marina Pace, presidenti Clubs Lions di Termini Imerese Host e Termini Himera Cerere-, è principalmente un’associazione umanitaria e di servizio che si interessa attivamente al benessere delle comunità anche tramite programmi di collaborazioni con altre associazioni umanitarie e missioni sanitarie. Siamo, quindi, ben lieti di collaborare per un’iniziativa benefica a favore della buona salute».

Anche il consiglio della Pro Loco ha condiviso le finalità dell’evento. «Siamo onorati di contribuire all’organizzazione dell’iniziativa – ha detto il presidente Giacomo Seminara -, promossa dall’infaticabile vena creativa di Rosario Quattrocchi. Sarà una serata ricca di emozioni e di professionalità: dall’allegria di Sasà Salvaggio al gruppo de I Petrolini alla buona musica del maestro Nunzio Ortolano, con il gruppo Codice Mediterraneo, e del Coro Polifonico G. Mulè. Tutto nell’incantevole cornice del teatro all’aperto del Belvedere Kalòs. Una ragione in più per esserci e per non fare mancare il proprio contributo».

Altro partner dell’iniziativa è l’associazione Amici della Musica «G. Mulé» il cui presidente, Nicolò Chiaramonte, ha ritenuto l’organizzazione della serata pro Ail «un impegno imprescindibile dal momento che da diversi anni sosteniamo le campagne Ail. Sebbene il nostro scopo statutario sia fare musica riteniamo importante dare un contributo per una causa rilevante come quella di acquistare un nuovo pulmino per il trasporto dei malati dell’ospedale Cervello di Palermo».

Sponsor della manifestazione è la ditta Fratelli Fiasconaro di Castelbuono, più volte impegnata in manifestazioni di solidarietà per spirito personale.

Commenti

commenti