Verso la costituzione del Distretto Turistico “Cefalù †Termini †Madonie”

I comuni di Alia, Alimena, Aliminusa, Blufi, Bompietro, Caccamo, Caltavuturo, Campofelice di Roccella, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalu’, Cerda, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Lascari, Montemaggiore Belsito, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, Resuttano, San Mauro Castelverde, Sciara, Scillato, Sclafani Bagni, Termini Imerese e Valledolmo hanno deciso di promuovere l’istituzione del Distretto Turistico Cefalù – Termini – Madonie aventi anche le seguenti finalità:

Ø progettare ed attuare attività e processi di aggregazione e di integrazione tra le imprese agenti nella costruzione dei club di prodotto territoriali;

Ø ottimizzare l’uso delle risorse del territorio secondo una logica di integrazione;

Ø sostenere le attività ed i processi di aggregazione e di integrazione tra le imprese turistiche nell’ambito della promo-commercializzazione per distretto e per club di prodotto;

Ø armonizzare e coordinare i diversi interventi intersettoriali ed infrastrutturali necessari alla qualificazione ed alla specializzazione dell’offerta turistica delle aree urbane, costiere ed interne.

Ø definire e gestire il marchio territoriale e di club di prodotto;

Ø creare e curare il funzionamento delle filiere produttive legate alla spesa turistica.

CONSIDERATO CHE

â–¡ Sulla GURS del 16 aprile 2010 è stato pubblicato il Decreto Amministrativo contenente le indicazioni ed i criteri per il riconoscimento dei Distretti Turistici e che detto D.A. fissa nella misura minima del 30% la partecipazione del soggetto privato al Distretto;

SI INVITANO

quanti sono interessati a voler partecipare all’incontro informativo che si terrà presso il Palazzo Municipale in piazza Duomo il giorno 6 Maggio 2010 alle ore 17:30.

Al Distretto possono aderire entro e non oltre le ore 14,00 di giorno 19 maggio 2010 quanti di seguito indicati:

· Soggetti rappresentativi di interessi diffusi e collettivi (quali, a titolo esemplificativo e quindi non esaustivo: le associazioni di categoria, i consorzi degli operatori turistici e dei produttori agricoli, i Tour Operator, le Agenzie di Viaggio, le Fondazioni, i Musei, le associazioni culturali, le Pro Loco, i Centri Commerciali Naturali, i consorzi degli operatori commerciali, le banche e gli operatori finanziari, gli enti di formazione, …);

· Soggetti privati nelle diverse articolazioni previste dall’ordinamento societario (ditte individuali, s.a.s., s.n.c., s.r.l, s.p.a., società miste, …).

Commenti

commenti