Vaccini: LUPO, creare nuovo hub a Termini Imerese

Regionali-2017-intervista-allon.-Lupo-candidato-alARSRegionali-2017-intervista-allon.-Lupo-candidato-alARS

(ANSA) – PALERMO, 17 APR – “A Termini Imerese basterebbe utilizzare la tensostruttura attualmente adibita a centro sportivo, e messa a disposizione dell’amministrazione comunale, per migliorare i tempi e le modalita’ e garantire il raggiungimento degli obiettivi vaccinali previsti dai piani nazionale e regionale”. Lo dice il capogruppo Pd all’Ars Giuseppe LUPO che sull’argomento ha presentato un’interrogazione parlamentare firmata da tutti i componenti del gruppo Pd all’Ars.

“L’avvio della campagna vaccinale presso le strutture dell’ospedale S. Cimino, dove vengono attualmente praticate le inoculazioni dei vaccini Pfizer e Moderna e presso i locali dell’Uot distrettuale, dove, invece, viene effettuata la vaccinazione con Astrazeneca, ha fatto emergere criticita’ sia riguardo alla localizzazione che alla logistica, tanto che la quantita’ giornaliera di inoculazioni resta lontana dagli obiettivi minimi giornalieri.

Nella struttura dell’ospedale S. Cimino – spiega LUPO – i locali posti al piano rialzato non consentono un agevole accesso alla fascia di popolazione, composta da ultra ottantenni e soggetti fragili, cui e’ rivolta la vaccinazione, mentre i locali dell’Uot distrettuale vengono utilizzati anche per altre attivita’, quali le vaccinazioni dell’eta’ pediatrica e la gestione dei dati Covid. E’ urgente – conclude il parlamentare Pd – individuare un Hub vaccinale in sostituzione delle attuali sedi aumentando anche il numero delle postazioni disponibili, in modo tale da poter rispondere alle esigenze della popolazione dell’intero Distretto 37 e il centro sportivo di Termini Imerese, la cui sede e’ gia’ stata oggetto di un preliminare sopralluogo con personale dell’Asp, permetterebbe il coinvolgimento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta”. (ANSA)

Commenti

commenti