ULTIM’ORA: M5S sblocca 70 mila euro per i centri estivi di Termini Imerese

m5s

I portavoce Cinquestelle Terranova, Sunseri, Campagna e Russo: “Il finanziamento nazionale era andato perso a causa di un errore del Comune”.
“I cittadini di termini imerese potranno beneficiare dei quasi 70 mila euro messi a disposizione dal governo Conte per i centri estivi dei nostri bambini che a causa della discutibile efficienza del Comune, rischiavano di andare persi. Lungi dal voler fare polemica con la macchina comunale, una collaborazione interistituzionale tra tutti i rappresentati politici del territorio è riuscita a sopperire ad un errore che rischiava di cancellare i centri estivi per i giovani termitani”. A dichiararlo sono il deputato regionale Luigi Sunseri, la consigliera comunale di Termini Imerese Maria Terranova e le senatrici Antonella Campagna e Loredana Russo a proposito dell’impasse che aveva escluso il comune di Termini Imerese dal finanziamento dei centri estivi 2020 e contrasto alla povertà educativa a causa del mancato invio di una scheda di valutazione da parte degli uffici comunali alla Regione Siciliana. La consigliera Terranova ha depositato un’interrogazione mentre il deputato Sunseri ha incalzato la Regione a voler recepire il documento compilato tardivamente dagli uffici comunali in deroga rispetto ai termini di scadenza. Le senatrici Campagna e Russo hanno interessato ufficialmente il ministero competente che ha annunciato in queste ore il nulla osta definitivo. “La politica – spiegano i portavoce M5S – ha il dovere preciso di facilitare la vita dei cittadini, non di complicarla a causa delle mancanze della burocrazia. Siamo felici del risultato” – concludono.

Commenti

commenti