Tennis Tavolo primo impegno stagionale del Campionato Nazionale di Serie C1 Maschile.

Tennistavolo-sintesi-spareggi-play-OffTennistavolo-sintesi-spareggi-play-Off

Sono state necessarie ai nostri ragazzi quasi sei interminabili ore di gioco per avere la meglio con il risultato finale di 5-4, nel primo impegno stagionale del Campionato Nazionale di Serie C1 Maschile, sull’ottima formazione catanese dell’A.S.D. Il Circolo Etneo. Mattatore assoluto di un incontro splendido sotto l’aspetto tecnico e che ha regalato lunghissimi tratti di gioco altamente spettacolari è stato il nostro giovanissimo Pietro Violante (15 anni da poco compiuti) che, all’esordio assoluto nella serie superiore rispetto a quella in cui ha militato fino allo scorso anno, si è reso protagonista, aggiudicandosi tutti e tre gli incontri disputati, di una prestazione superlativa non solo sotto l’aspetto della qualità del gioco ma, anche, sotto l’aspetto agonistico e caratteriale, frutto di un lavoro continuo e costante mai interrotto, anche in questo lungo periodo di pausa forzata a causa della pandemia. Altrettanto positiva sul piano del gioco e dell’impegno profuso la prova di Claudio Casà che ha portato alla conquista di uno dei punti determinanti per il risultato finale, ma al quale è venuta a mancare nelle due partite perse quella determinazione nei momenti cruciali espressione di un limite caratteriale sul quale bisogna ancora lavorare e che, se superato, gli permetterà, grazie alle sue ottime doti tecniche, di fare un grande salto di qualità; la giovanissima età e la sua ineguagliabile forza di volontà e capacità di impegno lasciano sicuramente sperare molto bene. Un discorso a parte va fatto invece per il nostro giocatore di maggiore esperienza Alessio Di Falco, la cui prestazione, indubbiamente sotto tono e non all’altezza delle sue potenzialità, ha risentito tantissimo della quasi totale mancanza di allenamento a cui le limitazioni negli spostamenti imposte dalle varie ordinanze relative all’emergenza pandemica lo hanno obbligato, non permettendogli di spostarsi da Palermo a Termini Imerese. Comunque anche lui con una partita vinta ha contribuito in maniera decisiva alla vittoria finale. Che dire, inizio migliore di questo non potevamo sperare: bel gioco e tantissime emozioni in un pomeriggio che ci ha regalato un pò di spensieratezza e di agognata “normalità” che, ci auguriamo, possano essere restituite a tutti quanti nel più breve tempo possibile. E adesso, dopo una lunga pausa, pensiamo al prossimo impegno di fine Febbraio in questo strano, anomalo ma pur sempre impegnativo ed affascinante campionato.

Commenti

commenti