Selvaggio: limitazione movimenti per acquisti nei supermercati Utilizzando il criterio dei giorni pari e dispari con carta identità

selvaggio

Oggetto: Sollecito URGENTISSIMO “limitazione movimenti per acquisti nei supermercati Utilizzando il criterio dei giorni pari e dispari con carta identità”.

In qualità di consigliere comunale per il Comune di Termini Imerese, mi preme rappresentare alle autorità in indirizzo, ognuno per le proprie competenze che continuano a giungere allo scrivente, informazioni circa l’inosservanza da parte dei cittadini del mancato rispetto del divieto di uscire dalla propria abitazione, delle passerelle degli stessi soggetti che tutti i giorni escono per singoli acquisti che giustificano il movimento “irresponsabile”.

Per tale ragione di conseguenza, ci si trova, difronte al verificarsi di assembramenti e lunghe file davanti ai supermercati di gente che invece potrebbe restare in casa.

E’ veramente drammatico il momento che stiamo vivendo, a volte è pure difficile riuscire a comunicare con la gente per lo stato d’animo in cui ci si sta trovando un po’ tutti.

Siamo stanchi, ci manca la quotidianità e la libertà che abbiamo sempre avuto, una libertà che comincia a farsi sentire con malinconia per la sua mancanza.

E’ vero, la situazione è difficile e tutti abbiamo la necessità di fare una passeggiata!!! E’ così in tutto il territorio Nazionale!!!

Però, tutti dobbiamo qualcosa alla cittadinanza alla comunità dove viviamo, al paese Italia, ai nostri cari, per questo, si chiede uno sforzo maggiore, un gesto d’amore, il rispetto del divieto di uscire senza un valido motivo che non va considerarlo una PENA DA SCONTARE!!!

In questo momento si deve comprendere e responsabilmente rispettare ed accettare per il bene di tutti i divieti imposti, dobbiamo uscire fuori da questo momento difficile senza che vi siano più vittime!!!!

Il mio pensiero va in particolare ai disobbedienti!!!

Ai quali dico, appare opportuno ricordarvi che le violazioni del mancato rispetto dei divieti imposti con decreto del governo Nazionale, regionale e ordinanze comunali per fronteggiare il problema del Coronavirus “Codiv-19 , al fine di garantire la salubrità di tutti, se accertato dagli organi di polizia a ciò preposti andrebbe a configurare l’applicazione dell’art. 650 C.P. che non appena si ritorna alla normalità farà comunque il suo decorso “Macchiandovi la fedina penale” MA ripeto il rispetto del divieto non è una Pena, ma atto d’amore verso tutti!!!

Per quanto sopra

Chiede al Commissario straordinario di voler valutare la possibilità di limitare gli accessi nei supermercati applicando il criterio del giorno pari o dispari (esempio: i possessori della carta d’identità con il numero finale pari saranno autorizzati agli acquisti nel giorno con numero pari e viceversa i numeri dispari nei giorni con numero dispari).

Così facendo ritengo si dovrebbero limitare le file nei supermercati e le ingiustificate passeggiate giornaliere con la scusa dei singoli acquisiti effettuate da coloro che non hanno forse compresa la gravità della situazione.

Inoltre, monitorando nei giorni a seguire l’applicazione di quanto da me proposto, se dovesse dare un esito positivo, potremmo valutare anche una riduzione dell’orario di apertura dei supermercati che credo, così facendo, ci porterebbe a raggiungere un duplice risultato ovvero una riduzione del rischio contagio per i lavoratori del settore, che in atto stanno lavorando in condizioni stremanti, senza una vera garanzia per la loro incolumità personale in quanto soggetti a contatto diretto con un pubblico potenzialmente portatore di virus.

Restando in attesa di URGENTISSIMO riscontro, si coglie l’occasione per porgerLe cordialità. Termini Imerese lì 26/03/2019

Il Consigliere Comunale
Rino Selvaggio

Commenti

commenti