Provincia in Festa: ecco la tredicesima edizione

«É un’occasione, questa, per valorizzare le bellezze della nostra provincia e sopratutto le sue molteplici risorse artistiche». Con queste parole il presidente della Provincia Regionale di Palermo Giovanni Avanti inaugura la tredicesima edizione di Provincia in Festa 2010, in programma da giovedì 6 agosto a domenica 5 settembre, che coinvolge la città di Palermo e i comuni in provincia con appuntamenti di ogni genere e ad ingresso libero, consultabili in dettaglio sul calendario eventi e sui siti http://www.provinciainfesta.it e http://www.provincia.palermo.it. «La festa – aggiunge Avanti – è un’occasione di marketing territoriale, presentando le tradizioni provinciali ai turisti in visita, ma è anche un omaggio a tutti i siciliano residenti all’estero e che tornano in occasione delle ferie estive»Musica e arte sono chiamate ad aprire la festa dedicata ad una provincia prossima ai 150 anni, così giovedì 6 agosto alle 18.30 si inaugura a Palermo la mostra Passaggio di Piero Maniscalco al Loggiato San Bartolomeo (corso Vittorio Emanuele 25), visitabile fino a lunedì 6 settembre, da lunedì a venerdì, dalle ore 10-13 e 16.30-19.30 (ingresso libero, chiusura sabato, domenica e festivi). La prima personale palermitana dell’artista di San Giuseppe Jato si propone come una carrellata di opere più datate ed altre inedite, rappresentative di uno stile visionario, ma dal sapore artigianale e centrate sui molteplici viaggi fisici e spirituali dell’artista, residente tra la Russia e la Sicilia. Nino Frassica e i Los Plaggers ci aspettano, invece, in concerto in piazza Politeama alle 21.30 per proporre i consueti brani della musica leggera italiana rivisitati, melodie napoletane, ma anche sigle televisive, colonne sonore pubblicitarie e pezzi evergreen. Dissacrante e ironico, il gruppo riscalda il pubblico all’apertura della festa. Venerdì 7 agosto sempre la piazza Politeama si anima al ritmo di danza nella manifestazione Dance Day; un’esibizione delle numerose scuole di ballo di Palermo e provincia, che dalle 18 fino a notte, chiameranno il pubblico dei profani a cimentarsi in balli di gruppo e daranno dimostrazioni di hip hop, danza del ventre, latino-americano, caraibico e tanto altro ancora. Sempre giovedì 6 agosto nel comune di Cefalù, Matteo Becucci, vincitore del X Factor 2009, è in concerto alle 21.30 nello spazio del Largo Giardina, ingresso libero. Un repertorio, il suo, che spazia dal pop italiano, a Steve Wonder e Cristopher Cross, per continuare con i due inediti, Impossibile e Cioccolato amaro & caffè dell’artista livornese. Protagonista la musica italiana anche venerdì 7 agosto a Termini Imerese con Mario Venuti, che si esibisce in un concerto in piazza Duomo alle 21.30. Il cantante proporrà i pezzi dell’ultimo lavoro Recidivo, tra sonorità pop-rock e tendenze neo-classiche, rispolverando anche le hit che lo hanno reso famoso al grande pubblico.La musica è la grande protagonista di queste sere di agosto sia a Palermo che a Castelbuono. Così nel capoluogo siciliano tre diversi generi di musica si sposano con tre location d’eccezione: palazzo Jung, piazza Spinuzza e palazzo Sant’Elia, perchè, come dice Avanti, «siano valorizzati i palazzi storici per diventare luogo di incontro tra i cittadini e un’amministrazione che vuole aprirsi al territorio». E allora palazzo Jung ospita una rassegna di musica jazz che chiama a raccolta i migliori talenti siciliani. Nella cornice del giardino, giovedì 12 agosto alle 21.30, è la volta di Anna Bonomolo & Jazz in Progress trio, venerdì 13 agosto tocca a Luca Lo Bianco e ai suoi sei musicisti, mentre giovedì 19, sempre alle 21.30, l’atteso momento clou lascerà la scena a Eddie Gomez, uno dei più brillanti contrabbassisti jazz insieme al pianista e compositore palermitano Salvatore Bonafede e al batterista Billy Hart. È all’insegna del jazz anche la serata di venerdì 20 agosto, che vede protagonisti Giuseppe Milici and friends, ossia alcuni tra i più talentuosi musicisti siciliani, e giovedì 26 agosto spazio ai giovani studenti della scuola di Giuseppe Urso con un repertorio tra tradizione e contemporaneità. Per finire, venerdì 27 agosto i ritmi di tango, valzer, tarantella si incontrano con l’etno di Rita Collura e il suo gruppo Bandaluna.A piazza Spinuzza sono cinque i concerti in programma e tutti con inizio alle 22. È la rassegna interamente Xona tech dedicata alle nuove sonorità elettroniche e ai migliori esponenti del panorama palermitano. Dal sound ibrido tra groove, house e techno, arricchito di etno e funky di Gianluca Zuccarello e Nunzio Borino di sabato 21 agosto, si passa ai panorami astratti disegnati dal musicista Avenir domenica 22 agosto, per arrivare al pioniere della house siciliana Mario Caminita, protagonista dei più importanti club e disco italiani e chiamato sul palco sabato 28 agosto. E mentre domenica 29 toccherà al trio Gabriele Mancino, Fernandez Manetta e Charlie Brown, l’ultimo appuntamento,fissato per venerdì 3 settembre, chiude con il repertorio elettronico e tecno-minimal di Dario Schifani, in arte Drone.Palazzo Sant’Elia e il suo atrio settecentesco, saranno, invece, lo sfondo della rassegna di musica classica che conta ben cinque appuntamenti fissati tutti per le 21.30. Sabato 7 agosto si potrà assistere al concerto per arpa celtica del maestro Romina Copernico accompagnato da una lettura di sonetti di William Shakespeare e si continua con il pianoforte di Giulio Potenza e Alberto Chines venerdì 13 agosto e con i concerti per pianoforte e voce di sabato 21. Se sabato 28, invece, troviamo il Quartetto di flauti Syrinx, venerdì 3 settembre la rassegna darà spazio ai chitarristi siciliani Giorgio Buttitta, Raimondo Mantione e Luca Scalisi, con cui terminano gli appuntamenti estivi di palazzo Sant’Elia.Provicia in festa è anche arte e ci aspetta con due appuntamenti all’insegna della storia, della memoria e del design. In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia a partire da martedì 10 agosto a palazzo Sant’Elia sarà proposta un’esposizione storico-documentaria di documenti inediti, significativi per tutta la nazione; una vera chiave di lettura del periodo compreso tra il 1860 e il 1861. Ancora, venerdì 10 alle 19 e sempre nel palazzo Sant’Elia, ma nei saloni del terzo piano Vintage & Design offre una carrellata sui pezzi di design più rappresentativi dal 1960 al 2000 : anni di cui ripercorrere gli stili, le tendenze, la politica e la società, in una parola il mood, in una mostra a cura di Ninni Arcuri e Alessandra Cerrito, che fa della festa della provincia un appuntamento con la memoria, con la fantasia e con la creatività.Ma la festa della provincia è un gran contenitore che abbraccia differenti aspetti, così non poteva mancare il consueto appuntamento con il territorio e con la riscoperta delle sue bellezze naturali nelle giornate dedicate alle riserve. Domenica 22 agosto sarà possibile visitare in pullmann, con partenza da Palermo in piazzale John Lennon (ex Giotto), ben due riserve: quella di Cefalà Diana – Pizzo Chiarastella, e il suo antico insediamento delle Terme arabe e quella di Serre di Ciminna, ricca di formazioni gessose, pozzi, nicche ma anche rapaci e istrici da osservare nel loro ambiente naturale. Per prenotarsi alle due visite guidate è possibile chiamare lo 091-8293284 nelle giornate di giovedì 19 e venerdì 20 agosto. Ancora natura e paesaggio ci attendono ad Ustica da mercoledì 25 a domenica 29, in una serie di escursioni alla riscoperta della riserva terrestre, lungo le coste rocciose e l’interno, per avvistare le specie di flora e fauna caratteristiche, ma anche per visitare la mostra sugli antichi mestieri dell’isola e poter assaggiare la lenticchiata, prodotto tipico usticese. Info e prenotazioni presso la piazza Capitano Vito Longo a partire da mercoledì 25 agosto.La Carovana dei Diritti e della Legalità, come da programma, sarà un’importante protagonista delle attività proposte dalla provincia a partire da sabato 21 agosto: è un modo questo per riaffermare i principi e i valori imprescindibili dalla vita di tutti i cittadini. Nell’ambito della manifestazione il calendario è ricco di rassegne cinematografiche, convegni e incontri. A Palermo, Palazzo Adriano sarà teatro di cinque proiezioni cinematografiche tra cui Baaria di Giuseppe Tornatore, Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino e Invictusdi Clint Eastwood, sarà teatro di rappresentazioni teatrali di chiaro impegno civile e politico e mostre di pittura con il filo conduttore dei diritti umani e della lotta alla mafia. La serie di convegni, inoltre, in programma da fine agosto alla prima metà di settembre incentrati sul tema della lotta al racket e all’usura, culmineranno mercoledì 1 settembre con uno degli appuntamenti istituzionali più rappresentativi per Provincia in festa e per la Carovana dei diritti e della legalità: l’intitolazione a Paolo Borsellino del salone di Palazzo Jung adibito a mostre ed eventi culturali.Da non dimenticare in questo contesto dedicato proprio ai diritti umani, giovedì 2 settembre alle 18 a palazzo Jung, l’appuntamento con le Beneremenze civiche, un riconoscimento che, a partire dal 2000, la provincia assegna annualmente ai cittadini che si sono distinti per gli atti di coraggio, alle forze dell’ordine, ma anche a coloro che, nell’arco di una carriera, hanno raggiunto i più alti risultati nell’ambito della moda, dell’arte e della musica.Ancora intrattenimento con la moda che diventa arte nella serata dal titolo Notte della Moda, fissata per mercoledì 4 settembre alle 21 e che avrà come scenario i giardini arabi della Zisa. Qui, in una scalinata impreziosita dalle ceramiche di Santo Stefano, sfileranno trenta modelli che indosseranno le oltre 100 creazioni a firma dell’associazione Stilisti e marchi di Confcommercio. La serata, presentata da Alessandro Amato ed Eliana Chiavetta ed allietata da musica e intrattenimento, è un’occasione, ancora una volta, per valorizzare il talento degli stilisti siciliani. Tanti appuntamenti domenica 5 settembre per chiudere una festa lunga un mese. Allora si rinnova l’appuntamento con il pemio Internazionale di Poesia Città di Marineo alla 36ª edizione, che quest’anno premia un talento nostrano, Gianfranco Jannuzzo, per l’innato talento e il costante ricordo delle origini, nella cornice del Castello Beccadelli Bologna e sempre domenica 5 il celebre Corteo storico si snoderà nel monumentale scenario di via Libertà a Palermo, partendo dal Giardino Inglese, per terminare a piazza Politeama, coinvolgendo più di mille tra artisti, acrobati e figuranti in una parata in cui sfileranno i riti, le tradizioni, le feste dei 28 Comuni della Provincia. Tra le novità di quest’anno ci saranno la parata di auto d’epoca, la fanfara storica dei Carabinieri di Sicilia e la sfilata di abiti barocchi e a seguire un momento dolce, dalle 20 alle 22 la Festa del Gelato, per assaggiare i sapori del gelato artigianale nei gusti freschi dell’estate.É da ricordare che il calendario di Provincia in Festa si arricchisce di molti altri appuntamenti all’insegna dello sport della fotografia e di appuntamenti locali, interessando attivamente da agosto a settembre il comune di Palermo, di Santa Flavia, di Castelbuono, di Roccapalumba e di Lercara Friddi, «per coinvolegere tutti, dai più piccoli ai comuni più grandi, cercando sempre di fare qualcosa in più» dice il Presidente Giovanni Avanti.

Commenti

commenti