Presentato il programma di “Notti Clandestine. In direzione ostinata e contraria” 2019.

presentazione

Tutto pronto per la nona edizione di “Notti Clandestine. In direzione ostinata e contraria”, in programma dal 19 al 24 agosto nel suggestivo scenario di Piano Barlaci, a partire dalle ore 20.30. La manifestazione, promossa dalle associazioni Politeia e TeleTermini, si avvale della preziosa collaborazione di Radio Panorama e dei patrocini del comune di Termini Imerese, della Federazione Italiana Teatro Amatori (FITA), di Piano Focale – Piccola scuola di cinema underground. La Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus ha concesso il patrocinio morale per il concerto omaggio a De André.
Il ricco programma è stato presentato questa mattina nel corso della conferenza stampa, svoltasi nell’Aula Conferenze della Centrale ENEL “Ettore Majorana” di Termini Imerese. Durante la conferenza si è, inoltre, reso attivo il sito web http://www.notticlandestine.it, contenitore di tutto il materiale dell’evento.
Quest’anno, l’appuntamento culturale dell’estate termitana si pregia della direzione artistica dell’attore, sceneggiatore e regista italiano Rocco Mortelliti, che dialogherà nello spazio denominato “Non solo cinema” con scrittori, attori, registi e personalità di spicco del cinema italiano come Massimo Benenato (figlio di Franco Franchi e noto scrittore), Gaetano Savatteri (giornalista del Tg5 e scrittore di origini siciliane), Giucas Casella (noto mentalista di origine termitana), Antonio Piazza (regista del film Sicilian Ghost Story, vincitore del David di Donatello per sceneggiatura non originale), Guia Jelo (popolare attrice catanese). E poi tanti altri ospiti come Lorenzo Reina, il pastore-scultore creatore del suggestivo Teatro Andromena a Santo Stefano Quisquina (AG); Marco Betta, autore di opere, musica sinfonica e da camera, e di lavori per il teatro e il cinema; Cetta Brancato, scrittrice e drammaturga, autrice di numerose opere teatrali; Fioretta Mari, attrice cinematografica e televisiva italiana, e tanti altri.
La formula ideata quest’anno prevede tre momenti ben scanditi in ogni serata: il primo dedicato ai libri (simbolo indiscusso della buona cultura), il secondo dedicato al cinema e curato dal direttore artistico Rocco Mortelliti, il terzo dedicato alla buona musica. Inoltre, ogni serata sarà anticipata da un “aperitivo clandestino”: dalle 19.00 alle 20.00 sarà possibile gustare un buon aperitivo nei locali aderenti insieme alla presentazione del programma della serata, secondo il seguente programma: lunedì 19 al Lido Kalokairi (zona porto); martedì 20 alla Caffetteria 28 (piazza Duomo); mercoledì 21 all’Hamburgeria MeNeFod (Lungomare C. Colombo); giovedì 22 alla Piazzetta dei Sapori (piazza del Carmine); venerdì 23 ‘A Cuccagna (villa N. Palmeri); sabato 24 al Pub Shiagù (zona Belvedere).
In più, ogni sera sarà dedicato un omaggio alla memoria di Camilleri, scomparso lo scorso 17 luglio e a cui il Maestro Mortelliti era profondamente legato personalmente e professionalmente. L’ultima sera l’Ensamble Sidùn riproporrà i brani del cantautore genovese Fabrizio De André (di cui ricorre il ventesimo anniversario dalla sua morte) eseguendo la partitura originale del leggendario concerto al Teatro Brancaccio di Roma, durante il suo ultimo tour nel 1998. Il concerto ha il patrocinio della “Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus”. A De André è anche dedicata l’intera manifestazione con il sottotitolo “In direzione ostinata e contraria”, a memoria della prima antologia ufficiale dedicata a De Andrè, uscita postuma nel novembre 2005.
Si inizia lunedì 19 con la presentazione del libro Neanche una nota stonata di Giuseppe Catanzaro, per poi passare alla proiezione de La Magaria, breve favola di Camilleri per la regia di Mortelliti e le musiche di Marco Betta. Al termine della proiezione, si chiacchiererà con il regista Giuseppe Gigliorosso e Gianni Cannizzo della scuola cinema indipendente Piano Focale. La serata si chiuderà con lo spettacolo teatrale ‘A Mandracula del Gruppo Teatro Libero di Trabia. Ogni sera verrà presentato il libro di scrittori termitani: Amori Incrociati di Agostino Moscato (martedì 20), L’imperfetta bellezza di Michele Iacono (mercoledì 21), libro Popolo in fuga. Sicilia terra d’accoglienza di Fabio Lo Bono (giovedì 22), Ricordi di Angelo Casà (venerdì 23), Due anni a Brancaccio con Padre Puglisi di Mario Catalano (sabato 24).
A partire dalle 23.15, poi, ogni sera ci sarà la buona musica con importanti gruppi siciliani: si parte con il blues dei Voodo Brothers con Umberto Porcaro and Rollin’ Fred (martedì 20); si prosegue con la musica folk e country e con la canzone d’autore italiana di Marcello Mandreucci e Rosario Vella (mercoledì 21); per continuare con il jazz del giovane trombettista siciliano Gaetano Castiglia, reduce del noto programma televisivo “Italia’s Got Talent 2019” (giovedì 22); e con lo spettacolo “Guarda che luna” del musicista Carlo Rinaldo, in onore del 50° anniversario della conquista della luna (venerdì 23). Sabato 24, si chiude il quotidiano appuntamento musicale serale con il concerto dell’Ensamble Sidùn dedicato al grande De André.
In programma anche le musiche dei “barbieri siciliani”, dove, intorno agli anni ‘50, si andava non solo per tagliare i capelli o radere la barba, ma anche per trascorrere del tempo ascoltando il suono del mandolino, della chitarra, della fisarmonica o del tamburello e cantando musiche della tradizione siciliana.
Nel corso della serata verranno consegnati i premi Gatto Barlacio e FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) agli artisti intervenuti. Anche quest’anno, fondamentale per la riuscita di un programma di alto livello è stata la fiducia degli sponsor, che hanno creduto nello spirito dell’iniziativa divenendo partner fondamentali per la riuscita della manifestazione. Main sponsor sono Enel e Rekogest del gruppo LVS, ma non è mancato il sostegno di commerciati e realtà locali che da sempre sostengono l’iniziativa. La manifestazione gode anche del patrocinio di: Lions Club Termini Imerese Host e Lions Club Termini Himera Cerere, Rotary Club Termini Imerese e AIPD (Associazione Italiana Persone Down) di Termini Imerese.

DICHIARAZIONI

Rocco Mortelliti: «Parliamo di arte a tuttotondo. Apriremo con omaggio ad Andrea e alla sua sicilianità».
Ing. Fumarola (ENEL): «Sono iniziative di grande valore per il territorio, siamo lieti di contribuire».
Dott. Barrile (REKOGEST): «La cultura è la base di tutto per cui ci piace esserci»

«Sono felice quest’anno di mettere il mio nome, la mia faccia in questa manifestazione, perché mi è stato chiesto da due persone straordinarie che sono Totò Scaccia e Roberto Tedesco con i quali ho iniziato a collaborare facendo anche dei corsi di teatro e, forse, è nata così, quasi naturalmente, questa direzione artistica». Rocco Mortelliti, direttore artistico di Notti Clandestine. In direzione ostinata e contraria 2019, ha così introdotto il suo intervento nella conferenza stampa di questa mattina.
«Ho cercato di arricchire il programma con scrittori, attori, registi, musicisti – ha spiegato poi Mortelliti -. Insomma, parliamo di “arte a tuttotondo” e sono convinto che sarà una manifestazione interessante».
E non sono mancati i riferimenti al grande scrittore siciliano recentemente scomparso: «Saremo supportati dalla vicinanza ideologica di Andrea Camilleri, che non c’è più – ha continuato il direttore artistico -, e ogni sera manderemo delle pillole di alcune sue frasi. Manderemo qualche filmato e regaleremo La Magaria, che è una favola nera che Andrea aveva scritto per i carcerati e che io ho filmato in una sorta di cortometraggio con le musiche del grande Marco Betta, autore palermitano. Apriremo, quindi, la manifestazione con un omaggio ad Andrea e alla sua sicilianità».
A rappresentare la Centrale Enel “Ettore Majorana” di Termini Imerese, che ha ospitato la conferenza stampa ed è main sponsor di Notti Clandestine 2019, è stato il vice responsabile dell’Area Sicilia e Calabria per la produzione termoelettrica, l’ingegnere Giuseppe Fumarola, che in apertura ha commentato: «Ospitiamo volentieri presso l’impianto la conferenza stampa per presentare il programma dell’importante kermesse di musica cinema e spettacolo che animerà le serate dell’agosto Termitano». «Sono iniziative di grande valore per il territorio – ha aggiunto -, alle quali, come azienda, siamo lieti di contribuire».
Presente alla conferenza pure il dott. Barrile di Rekogest, anche main sponsor di Notti Clandestine 2019, per il quale «è giusto e doveroso sostenere questa manifestazione, la cultura è la base di tutto per cui ci piace esserci. Termini Imerese ha tanto potenziale ma non viene fuori e questa manifestazioni è una di quelle che permette a questo potenziale di venire fuori».

programma

Commenti

commenti