Intascavano fondi comunali: denunciati due impiegati di Cefalù

Con l’accusa di avere intascato illecitamente fondi comunali la Guardia di Finanza ha denunciato due impiegati del Comune di Cefalu’ (Palermo). I due sono indagati per essersi impossessati di fondi comunali con mandati di pagamento per decine di migliaia di euro, emessi in loro stesso favore senza alcuna giustificazione. I reati contestati sono peculato e falso in concorso.

Secondo quanto emerso dalle indagini, uno dei due, D. S., 58 anni, avrebbe riportato nei bilanci comunali la gestione dei fondi Prustt (Programmi di Riqualificazione Urbana e di Sviluppo Sostenibile del Territorio) in modo non corrispondente al vero, in modo da costituire disponibilita’ economiche fittizie alterando la contabilita’ dell’ente.

A beneficiare delle somme cosi’ ottenute, l’altro impiegato, F. M., di 55 anni. Entrambi sono stati denunciati all’autorita’ giudiziaria. Le indagini sono state condotte dai finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Cefalu’, diretta dal Luogotenente Giuseppe Altilio, e coordinate dal Maggiore Antonio Squillacioti, Comandante della Compagnia di Termini Imerese.

Commenti

commenti