Il Consiglio comunale scende in campo contro l’ipotesi di fusione dei licei Termini Imerese

consiglio

Comunicato Stampa

È stata depositata stamani al municipio di Termini Imerese la richiesta di convocazione Consiglio comunale urgente sottoscritta dai consiglieri comunali Abbruscato, Chiara, Comella, Conti Guglia, Cumbo, Di Lisi, Fullone, Merlino, Micciché e Sciascia. L’iniziativa, partita e fortemente voluta da Diventerà Bellissima, Forza Italia e Fratelli d’Italia, è stata condivisa e sostenuta anche dai gruppi consiliari Anna Amoroso Sindaco, Francesco Caratozzolo Sindaco, Lega, Patto per Termini, Ripartiamo Insieme, Termini Popolare e UDC.

I firmatari hanno ritenuto di inoltrare al Presidente del Consiglio comunale, Avv. Francesco Caratozzolo, la richiesta di convocare urgentemente l’organo consiliare in seduta straordinaria in ragione della crescente preoccupazione determinata dalla proposta, esitata nei giorni scorsi dalla Conferenza Provinciale Organizzazione Rete Scolastica – Città Metropolitana di Palermo, di costituzione di un nuovo istituto autonomo a Caccamo con indirizzi scolastici attualmente dipendenti dal Liceo Ugdulena di Termini Imerese, nonché della conseguente fusione dei Licei Ugdulena e Palmeri di Termini Imerese.

«Non potevamo stare a guardare: Termini Imerese ha un suo peso e una sua storia, che non possono essere trascurati e sviliti in questo complesso processo di riordino del sistema scolastico cittadino, già tentato nel 2019 e riproposto questo anno. Il recente appuntamento elettorale e la costituzione della nuova amministrazione comunale non possono e non devono sottrarci la prerogativa di dire la nostra opinione. E noi vogliamo assumerci tale prerogativa nel massimo consesso pubblico, sorretti del recente voto popolare, così da dare forza e valore alle nostre giuste riserve, nell’interesse esclusivo di perseguire obiettivi come la tutela e lo sviluppo del nostro territorio».

La richiesta è stata presentata ai sensi dell’art.43 del Regolamento del Consiglio comunale vigente e prefigura l’adozione di una specifica iniziativa consiliare per avviare un serrato confronto con l’Assessore regionale all’istruzione Lagalla e scongiurare la fusione dei Licei G. Ugdulena e N. Palmeri. Questo progetto di fusione, infatti, per i sottoscrittori della richiesta, rischia di mortificare la storia, la tradizione e il prestigio della nostra Città, contribuendo all’impoverimento dell’offerta culturale e formativa della nostra comunità.

Commenti

commenti