Ecco i nuovi ministri del Conte bis: Nunzia Catalfo al Lavoro e Stefano Patuanelli al Mise

conte

Il premier incaricato Giuseppe Conte ha sciolto la riserva al Quirinale dinanzi al capo dello Stato Sergio Mattarella e ha annunciato la lista dei ministri del suo governo bis, il primo a maggioranza M5s-Pd con il supporto di Leu (Liberi e Uguali con Pietro Grasso). Il giuramento avverrà domani alle 10.
Al Lavoro va Nunzia Catalfo, mentre Stefano Patuanelli andrà al Mise. Quindi due 5Stelle nei dicasteri che erano guidati da Luigi Di Maio che andrà agli esteri.
Il ministro dell’Interno sarà l’ex prefetto di Milano Luciana Lamorgese.
All’Economia andrà il dem Roberto Gualtieri.
Alla Difesa Lorenzo Guerini del Partito democratico.
Alla Giustizia confermato Alfonso Bonafede.
Alle Politiche agricole Teresa Bellanova.
Ai Beni culturali Dario Franceschini – con competenze anche sul turismo – che aveva già guidato questo ministero.
Paola De Micheli, attuale vicesegretaria dem, andrà alle Infrastrutture.
Giuseppe Provenzano al Mezzogiorno.
Roberto Speranza, di Leu, alla Salute.
All’Istruzione Lorenzo Fioramonti, che era viceministro sempre all’Istruzione.
Sergio Costa confermato all’Ambiente.
Federico D’Inca ai rapporti con il Parlamento.
Paola Pisano all’Innovazione.
Fabiana Dadone alla Pubblica amministrazione.
Francesco Boccia agli Affari regionali.
Vincenzo Spadafora allo sport.
Elena Bonetti alle Pari Oppurtinita.
Enzo Amendola agli Affari europei.
Il cinquestelle Riccardo Fraccaro, testa d’ariete del Movimento nelle battaglie anti-vitalizi, passa dal ministero dei Rapporti con il Parlamento al ruolo di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dopo un braccio di ferro tra Conte e il M5s.

Commenti

commenti