DiMaio e D’Angelo (M5S): Ieri si è svolto un incontro tra i Consiglieri Comunali e l’Autorità Portuale, rappresentata dal suo Presidente Pasqualino Monti

Oltre agli ingegneri Giordano e Acquista era presente il Professor Maurizio Carta, tra i più riconosciuti luminari italiani in Urbanistica e Pianificazione Territoriale.

L’incontro è stato richiesto dal Presidente Monti per sgombrare il campo dalla diverse notizie assolutamente prive di fondamento salite alla ribalta negli ultimi mesi in merito ad una nuova e imponente idea progettuale relativa al Porto di Termini Imerese, di cui la stessa Autorità Portuale si sta facendo portatrice.

L’incontro, che va nella direzione di confronto da noi auspicata, si è svolto in un clima assolutamente sereno, ed ha finalmente fatto chiarezza sui tanti dubbi e perplessità sollevate su un’idea progettuale che si sta sviluppando passo dopo passo.

Per quanto attiene alla parte commerciale del nostro Porto, il Presidente Monti ed il Professor Carta ci hanno totalmente rassicurati sulle inesattezze (bugie) riferite in ordine agli approdi di carattere commerciale, che saranno presenti nel nostro Porto in numero di 5, ben al di sotto dei 14 approdi paventati da qualcuno.

Siamo stati totalmente rassicurati sui numeri da traffico gommato (anche in questo caso smentendo le voci su numeri assurdi non presenti nemmeno a Palermo) e sulla paventata assegnazione al nostro Porto del traffico commerciale della stessa Palermo, notizia, ancora una volta, totalmente smentita ufficialmente.

Così come sta avvenendo a Palermo, il nostro Porto sarà, inoltre, totalmente elettrificato con energie rinnovabili, tanto da coprire non solo il fabbisogno degli approdi delle navi che potranno spegnere i loro motori, ma anche i diversi edifici che sorgeranno in area Portuale, con conseguente impatto energetico 0.

Ma veniamo a ciò che più ci sta a cuore come comunità e come movimento politico. Termini Imerese potrebbe avere il più grande e moderno Porto Turistico di Sicilia, un vero e proprio attrattore, capace di dare slancio e perseguire la tanto auspicata vocazione turistica, un fronte mare di quasi 3 km con la creazione di una nuova spiaggia che andrà ad aggiungersi alla attuale già esistente (“la spiaggetta”).

Ma ciò che più ci rassicura e ci riempie di gioia è che il costo dell’opera, che si aggirerà sui #60milioni di euro, ha già trovato possibile copertura di finanziamento, anche qui smentendo, coi fatti, le illazioni secondo le quali l’Autorità avrebbe realizzato esclusivamente la parte commerciale non dando poi seguito al porto turistico usato come specchietto per le allodole.

Tutta l’opera, ovviamente, garantirà, altresì, una importantissima risposta occupazionale ad un territorio gravato da una crisi economica e sociale gravissima.

Il prossimo passo sarà la presentazione ufficiale del progetto alla città per poi passare ai lavori necessari di competenza del Consiglio Comunale.
E noi non vediamo l’ora che venga presentato a tutta la città, coinvolgendola in quello che sarà la più importante leva per il futuro di questo territorio.

Vi terremo aggiornati!

Di Maio Giuseppe
D’angelo Francesco Paolo

0
HeartHeart
0
HahaHaha
0
LoveLove
0
WowWow
0
YayYay
0
SadSad
0
PoopPoop
0
AngryAngry
Voted Thanks!

Commenti

commenti