Chiesto il rinvio a giudizio per Salvatore Burrafato a seguito dell’obbligo di firma e delle dimissioni da sindaco del luglio scorso

burrafato

Chiesto di rinvio a giudizio sull’inchiesta avviata dalla procura di Termini Imerese a carico dell’ex sindaco Salvatore Burrafato e del dipendente comunale Marino Battaglia.
Il PM ha contestato ai due indagati i reati di peculato, truffa, violazione di domicilio, falso in atto pubblico e abuso d’ufficio ed il prossimo 3 marzo si terrà l’udienza preliminare, per decidere se rinviare davvero a giudizio davanti al tribunale i due indagati o archiviare il tutto.
Secondo quanto accertato dagli inquirenti nell’inchiesta che risale al 2014, secondo il procuratore Alfredo Morvillo e i sostituti Giacomo Brandini e Francesco Gualtieri avrebbe anche utilizzato dei locali comunali, già concessi in locazione a privati, per ragioni esclusivamente private.

Commenti

commenti