Asp, Fp: “l’azienda oggi può assumere in soprannumero. Si sfrutti la possibilità offerta dalla finanziaria per il 2020 per stabilizzare tutti i contrattisti precari”.

asp

“Oggi l’azienda può assumere in soprannumero. E’ caduto il principale dei problemi posti, ovvero il superamento del rapporto tra personale amministrativo e personale sanitario. E’ interesse dell’Asp e dell’assessorato alla Salute sfruttare la possibilità che oggi viene data, introdotta con la finanziaria per il 2020, e procedere alla stabilizzazione a tempo indeterminato di tutto il personale contrattista dell’Asp”. Lo chiedono il segretario generale Fp Cgil Palermo Giovanni Cammuca e il segretario Fp Cgil Palermo Raffaele Sanfratello, in una nota informativa rivolta ai dipendenti precari Asp Palermo.

La Fp invita dunque l’Asp a procedere in maniera celere perché la deroga alla dotazione organica e al piano di fabbisogno del personale è limitata al 2020. “Nel piano delle stabilizzazioni rimanevamo fuori più di 200 precari – aggiungono Cammuca e Sanfratello – Si era detto che l’azienda si sarebbe impegnata ad assumerli anche nei vuoti di organico di Villa Sofia e Civico, perché il numero complessivo superava la proporzione tra dipendenti amministrativi e sanitari. Stiamo ancora aspettando che venga riconvocato il tavolo permanente per discutere dei fabbisogni delle aziende sanitarie presenti sul territorio. Oggi, con questa norma il problema non sussiste più, cadono gli elementi ostativi: tutti coloro che lavorano da precari all’Asp possono essere stabilizzati. In questa platea non ci sono dubbi che rientrano anche i contrattisti finanziati con fondi regionali”.

Commenti

commenti