Prima battutra d’arresto in campionato dopo 400 giorni di imbattibilità per l’RCS Volley LAB

rcs

Si sapeva esser una sfida insidiosa e dal difficile approccio quella che attendeva i ragazzi Termitani sabato sera in quel di Erice.
Dopo due ore di battaglia al cardiopalma, alla fine a spuntarla sul tie-break è l’Entello Volley, prima squadra in grado di fermare la RCS Volley , fino ad all’ora imbattuta in campionato.
Alcune assenze e qualche ricaduta fisica durante la settimana non hanno permesso a coach Chiavetta di arrivare al meglio alla sfida e che sceglie di far partire dal primo scambio: palleggiatore Di Carlo, opposto Sorrentino, bande Sferlazza ed Agnello, centrali Graziano e Montemagno, libero Restivo.
Primo set che inizia bene per la RCS, subito un allungo iniziale che consente di portarsi 3-7 sui padroni di casa dell’Erice, costretti a chiamare timeout e fermare il gioco.
Sospensione del gioco efficace, che riesce a far sbandare la squadra Termitana, in grado di farsi recuperare e sorpassare dall’Entello sul 12-11.
Un Erice caparbio e determinato mantiene il controllo del set fino a giungere sul punteggio di 19-17, con una RCS costretta ad inseguire e sperare in un sorpasso finale.
Sul 23-21 a sbagliare un’importante battuta è capitan Montemagno, che manda gli avversari sul set point.
Estremo rientro della RCS che sfuma sul 25-23 per i padroni di casa, che si portano avanti 1-0 nei set.
Una RCS che cambia atteggiamento nel secondo set, decisa a non lasciare nulla al caso.
Subito un allungo iniziale sull’1-5, che costringe i padroni di casa a fermare il gioco con un timeout.
A seguito del timeout non cambia il discorso, una RCS che mantiene le distanze portandosi sul 2-10.
Senza difficoltà i biancorossi aumentano ancor di più il margine nella fase centrale del set andando sul 6-16 sull’Entello.
Sul punteggio di 8-21 in favore della RCS , avviene qualche errore e disattenzione di troppo, ma che nulla può dato l’ampio divario nel parziale, set che si chiude sul 13-25 per la compagine Termitana e conteggio dei set che torna in parità sull’1-1.
Ritornano nuovamente sotto i padroni di casa al terzo set, decisi a divenire la bestia nera della RCS e portandosi sul 7-5.
Una RCS che non molla e riaggancia il set sul punteggio di 11-11.
Un equilibrio che continua per tutto il set, punto a punto fino ad arrivare sul 20-20 a fine set.
Con le unghie e con i denti, è la RCS a spuntarla alla fine, autore di un ace capitan Montemagno, in grado di farsi perdonare l’errore del primo set, che chiude il parziale sul 25-22 ed RCS che si porta 2-1 nei set.
Un quarto set che si apre come il precedente, RCS che va subito avanti 6-9 sull’Erice.
Divario che aumenta nella fase centrale del set sul 8-14 per i Termitani.
Proprio quando tutto sembrava indirizzarsi per il verso giusto, emergono i primi problemi: rientra l’Entello punto su punto, giungendo sul 14-17, annullando due break agli avversari.
Entello che rientra definitivamente sul 17-18 e successivamente pareggiando il discorso sul 19-19.
È una fase finale di nervi e tensione, una RCS che sembra aver messo il piede avanti per la vittoria del match si porta sul 20-23 ai danni degli avversari, a soli due punti dalla vittoria.
Un Entello che non ne vuol sapere di mollare e issare bandiera bianca, pareggia nuovamente il set sul 23-23, sfruttando qualche appannamento di troppo degli ospiti e facendo forte del fattore casa.
Situazione critica che sprofonda, concedendo la vittoria del set sul 25-23 all’Entello, che pareggia i set sul 2-2, mandando il verdetto all’ultimo decisivo quinto set.
Una RCS afflitta e in shock non riesce a farsi forza e cercare di ritrovare le ultime forze per vincere il match.
Un Entello che scappa subito via sul 5-1.
Al cambio palla, resta invariato il discorso, con i padroni di casa avanti per 5-3 sulla RCS.
Una timida ripresa dei biancorossi che arriva troppo tardi e che regala la vittoria alla corsara Erice per 15-11, chiudendo il match sul 3-2.

Primo passo falso per gli uomini di coach Chiavetta che cadono in casa dell’Erice Entello Volley.
Una sconfitta che comunque potrà far bene e che potrà render consci, i ragazzi, degli errori commessi, essendo solo alla quarta giornata di campionato, la strada è ancora lunga e tutto potrà esser messo in discussione.
Riprendere da dove si era lasciato in casa e ricominciare la marcia sono gli imperativi che dovranno esser impartiti per la prossima fondamentale sfida.
RCS che resta comunque prima in classifica a 10 punti, seguita dal Milazzo e dal Partinico (entrambe con una gara in meno) a quota 9 punti.
Appuntamento, quindi, alla prossima in casa contro l’Hobby Volley, Domenica 9 Dicembre alle ore 18:30.

Commenti

commenti