DiLisi, Fasone, Merlino: Mistero sulla delega assessoriale al turismo, nel frattempo Termini Imerese rimane fuori dal circuito dei Carnevali italiani

logo carnevale

Comunicato Stampa

Nella giornata di ieri la redazione di TeleTermini lancia due notizie. La prima riguarda la recente approvazione della legge sullo spettacolo che qualifica il Carnevale italiano quale “bene culturale” e per questa ragione meritevole di sostegno finanziario attraverso i fondi FUS (fondo unico per lo spettacolo dal vivo) del Mibact.
La seconda si riferisce ad un ipotetico cambio di deleghe all’interno della Giunta Municipale e in particolare della delega al turismo.
La mancanza del nostro Carnevale dall’elenco degli associati dell’organismo “Carnevalia” definito il 27 novembre scorso, suona come l’ennesima sconfitta per la nostra città, che così non potrà direttamente accedere ai fondi previsti dallo Stato per la valorizzazione del patrimonio culturale carnevalesco, ma ancor di più ci taglia fuori dal panorama culturale italiano.
Non lo meritano i nostri maestri della cartapesta, ma non lo merita ancor di più la nostra città.
Chiediamo alla maggioranza e a questa Amministrazione, come già fatto durane l’ultimo consiglio comunale, un cambio di passo, perché è la politica che deve assumersi la responsabilità di portare Termini Imerese fuori dal ristagno culturale e strategico in cui si è impantanata. Noi ci saremo!
Nelle more, chiunque abbia la delega al turismo batta un colpo.

I Consiglieri Comunali
Salvatore Di Lisi
Vincenzo Fasone
Claudio Merlino

Commenti

commenti