Candidabilità del Sindaco Giunta: il Collegio dei Giudici si riserva per la decisione

tribunale

Oggi si è svolta l’udienza del Collegio del Tribunale di Termini Imerese che dovrà decidere se il Sindaco Francesco Giunta era candidabile o meno alle scorse elezioni amministrative: nella scorsa udienza le parti ricorrenti e opponenti avevano fatto le loro dichiarazioni e anche il Pubblico Ministero aveva dato il suo parere dovuto sulla questione, ma per una ritardata notifica il collegio aveva rinviato a data odierna.
Il Collegio, composto da tre Giudici del Tribunale Imerese, oggi si è riservato per la decisione, come prassi, e comunicherà alle parti l’ordinanza privatamente; anche le udienze si sono svolte a porte chiuse come prevede la legge per i ricorsi collegiali.
Molti in queste settimane hanno parlato di Corte di Giustizia europea erroneamente riferendosi alla attesa sentenza sulla questione che riguarda l’applicazione della legge “Severino” retroattivamente sull’ex primo ministro Berlusconi: erroneamente ribadiamo perchè per Berlusconi si discute l’applicazione retroattiva di una norma che in quanto tale non potrebbe essere applicata su fatti antecedenti anni alla pubblicazione della stessa.
Ritornando dunque ai fatti di “casa nostra” il Collegio si pronuncerà in maniera inedita e senza specifici precedenti su un particolare caso della legge Severino circa la candidabilità del Sindaco Francesco Giunta.
In attesa del verdetto dell’ordinanza collegiale, che non dovrebbe tardare oltre pochi giorni, si attende anche il verdetto amministrativo del TAR Sicilia di fine mese.

Commenti

commenti