Bankitalia: lavoro precipita in Sicilia, disoccupazione al 15, 4%

Preoccupa il mercato del lavoro in Sicilia, con l’occupazione che nel primo semestre del 2010 e’ diminuita del 2,6%, manifestando una accelerazione della caduta registrata rispetto al 2009. Un dato peggiore rispetto a quello nazionale (-0,9%) e a quello meridionale (-1,8%). Gli occupati, a differenza del precedente anno, sono diminuiti sia tra gli uomini (-2,4%), sia tra le donne (-2,9). Il quadro sull’andamento dell’economia in Sicilia e’ stato illustrato stamattina durante la presentazione dell’aggiornamento congiunturale semestrale su L’economia della Sicilia, elaborato dal centro studi della Banca d’Italia, di Palermo. Secondo i dati diffusi oggi, nel primo semestre del 2010 il tasso di occupazione e’ sceso dell’1,4% attestandosi al 42,5%, mentre il tasso di disoccupazione e’ aumentato dell’1,4%, attestandosi al 15,4%. Secondo il report la dinamica calante ha riguardato tutti i settori, a esclusione dell’agricoltura dove il numero dei lavoratori e’ cresciuto dell’8,1% rispetto alla prima parte del 2009. E’ diminuita nell’industria del 3,5%, nelle costruzioni del 10,4%, e nel terziario dell’1,2%.

Commenti

commenti